Archivia per 2011

Perchè esistono le stelle?… Perchè io possa guardarle!

Written by Antonella Amodio. Posted in Occhi sul mondo

giornata dei diritti dei bambini

Vorrei informare quanti fossero interessati, che sabato prossimo 19, in occasione della Giornata mondiale dei diritti dei bambini, la sezione potentina del movimento diritti per l’infanzia ha organizzato un convegno di cui allego invito e locandina. Tra gli interventi ve ne sarà uno mio in merito ai bisogni speciali ed al diritto allo studio, perché questo resti per tutti una grande opportunità e mai più per alcuni rappresenti invece un tormento. Lo studio ed i risultati scolastici, tra i  5 e i 18 anni, rappresentano una dei più importanti, se non il più importante riscontro del successo sociale dei nostri bambini e ragazzi, avere difficoltà in questo campo è sempre una grande ferita nella stima di sé. A dispetto di ogni superficiale impressione, a nessuno piace essere un Giamburrasca o un Lucignolo, andar male a scuola, come ci dice Pennac è sempre un grande dolore…

Yin-sieme presenta l’ultimo libro di Hernàn H. Mamani – Potenza

Written by Antonella Amodio. Posted in Madreterra

foto mamani Intervento

E’ con immenso piacere che accolgo nella nostra città Hernan Mamani, autore di tanti libri, per me uno più bello dell’altro, ormai faccio tanti interventi, soprattutto sulla dislessia, spesso accompagnata da autorevoli personaggi ma ogni volta la mia ansia è alle stelle, non è un vezzo, davvero ho sempre il cuore in gola come se affrontassi l’ennesimo esame…questa sera sapere che lui è sui palco con me invece mi tranquillizza e mi sostiene.

Dislessia, Didattica e Nuove Linee Guida: Parliamone con Dario Ianes – Potenza

Written by Antonella Amodio. Posted in DSA

locandinaIanes

Intervento

Avevo concordato il mio intervento di stasera con Dario che voleva dessi un idea del mondo dys visto dal di dentro, come psicologa dislessica che ogni giorno incontra tanti ragazzi dislessici come  lei. Il titolo lo ha pensato Marcella, lei è un genio della comunicazione, aveva immaginato di far andare sullo schermo la musica del film ‘incontri ravvicinati del terzo tipo ’ e sulle scene dell’alieno che sbarca avrei dovuto attaccare io…Le ho chiesto se voleva vedermi morta… I dys sono timidi sapete, o forse meglio dire, ogni volta che li si mette al centro, terrorizzati dal timore delle loro solite magre figure, anche quelli che meno lo sembrano.