Archivia per luglio, 2013

Libri in Regione..

Written by Antonella Amodio. Posted in Occhi sul mondo

Mostra del patrimonio librario della Regione Basilicata.

La mostra a cura dell’Ufficio Comunicazione, nella persona del dottor Pace, raccoglie i volumi editi direttamente dalla nostra Regione e quelli realizzati con il suo contributo. Un patrimonio sinora mai raccolto in un unico spazio fisico, l’intento è stato quello di recuperare tutto il patrimonio e metterlo a disposizione di quanti hanno interesse a conoscerlo e, soprattutto, ci spiega il dottor Donato Pace, a disposizione dei giovani perché possano rendersi conto di qual è la reale ricchezza culturale del loro territorio.. voci, emozioni, versi che altrimenti andrebbero dispersi.
E’ con una punta di orgoglio che scorgiamo in bella mostra tra i volumi esposti, ‘ Il fascismo in Basilicata ’, tesi di laurea pubblicata nel 2004 come vincitrice del premio nazionale sulle tesi relative alla Basilicata, scritta dalla giovane storica Elena Vigilante, nostra vicepresidente.

Il ricatto affettivo

Written by Antonella Amodio. Posted in Vita e Psiche

Vita e Psiche banner

Molti gli interventi giunti sul ‘senso di colpa’, molti in privato piuttosto che sulla rubrica, ho risposto anche a quelli ma, esporli sulla rubrica, seppure in forma anonima, ha un senso più alto, un po’ quello di trasformare la nostra ferita in risorsa per gli altri.. Quello che vorrei aggiungere rispetto all’argomento trattato la scorsa volta, è che spesso, come si evince dalle vostre domande, molto fa la nostra società e la nostra cultura, per inculcare e rafforzare in noi, sin da bambini, il senso di colpa.

Le cose che Non ho

Written by Antonella Spota. Posted in Occhi sul mondo

544815_10151519230838427_69565778_n

“Perché i nostri bisogni sono i nostri piccoli sogni quotidiani. Sono le nostre piccole cose da fare, che ci proiettano verso il domani, e il giorno seguente, nel futuro; sono quelle cose di poco conto che compreremo la settimana prossima e che ci permettono di pensare che la prossima settimana saremo ancora vivi.”

Negli ultimi anni gli scritti e gli scrittori parigini emergono nello scenario narrativo internazionale e non a caso questo libro con le sue 500.000 copie vendute è il successo editoriale dell’anno in Francia e non solo ( ricordate “L’eleganza del riccio”?).
Le cose che Non ho di Gregoir Delacourt, edizioni Salani, è un romanzo molto piacevole, una carezza. La prosa scorre facilmente e conduce il lettore lungo un percorso in cui si alternano emozioni e concetti differenti, opposti e solo fino ad un certo punto in equilibrio: si passa dalla tenerezza alla rabbia, dall’imperdonabile alla redenzione, dalla lealtà al tradimento. Protagonista del romanzo è Jocelyne, una donna cinquantenne, intelligente, piacente ma non troppo, che vive una vita di ordinaria soddisfazione: un lavoro semplice ma che diventerà speciale, due figli amatie lontani, un marito di cui lei disegna, goffamente e senza successo, un’immagine quasi da uomo perfetto.