Archivia per agosto, 2013

La Terra delle Madri Danzanti – performance itinerante

Yin-sieme e Insieme Potenza Città Sociale a Marsico Nuovo

Written by Antonella Amodio. Posted in Occhi sul mondo

  • 1000328_10201875023987297_163720795_n
  • 1012499_339895679479414_1662648772_n
  • 1098244_339886349480347_662062335_n
  • 1098290_339886682813647_131855791_n
  • 1150241_339886712813644_443140771_n
  • 1157582_339887052813610_1852598460_n
  • 1174560_339895642812751_1018161676_n
  • 1175229_339895416146107_538869802_n
  • 1175632_339895439479438_336825090_n
  • 1175632_339895666146082_829704366_n
  • 1185516_339886272813688_1344161569_n
  • 1186988_10201875022467259_2068474818_n
  • 1229990_339886476147001_427159307_n
  • 1231191_339886289480353_856223710_n
  • 1236083_339901699478812_408831408_n
  • 1236918_339886632813652_1902402464_n
  • 1237773_339886786146970_1491406928_n
  • 1238255_339886399480342_1299853234_n
  • 1238295_10201875022627263_619132984_n
  • 1239591_10201875024227303_475368422_n
  • 1239792_339886746146974_1268650821_n
  • 1240173_339886892813626_1047219147_n
  • 1240192_10201875022987272_1972872165_n
  • 485456_10201875023627288_844064614_n
  • 526311_339886826146966_129416468_n
  • 558847_339886559480326_1109293568_n
  • 564395_339912016144447_778611066_n
  • 578453_339886939480288_805639406_n
  • 972223_339886909480291_1641273376_n
  • 999755_10201875023347281_487695055_n

letteratura, danza, recitazione e musica per la vita: La terra delle madri danzanti.. perché la vita è una danza, la terra una madre, perché l’appartenenza ad una comunità che accoglie è un dono di Dio agli uomini, perché centinaia di candele possono essere accese con la fiamma di una sola candela così che la vita della fiamma non finirà, perchè la felicità non si esaurisce mai se viene condivisa, perché ciò che guardi cresce…guardiamo al bello dunque e il bello crescerà, la morte si vince con la vita..

COPENHAGEN, CITTA’ VERDE

Written by Rossella Grenci. Posted in Occhi sul mondo

Il termovalorizzatore di Copenhagen

Il termovalorizzatore di Copenhagen

Quest’anno ho fatto un viaggio che mi ha aperto nuovi orizzonti, anche dal punto di vista dell’ecologia. Sono stata in Danimarca, in particolare ho visitato la sua capitale, la bellissima Copenhagen, da poco eletta Green Capital City per il 2014 dalla giuria di “European Green Capital”, iniziativa della Commissione Europea.

Voglio parlarvi di questa città perchè ritengo che oltre ad essere di una bellezza fuori dal comune, anche per aver saputo ben integrare l’amore per il design moderno con quello per l’antico, è stata in grado di stare al passo con i tempi, soprattutto se si considera l’impegno sul tema Sostenibilità.

I bisogni primari

Written by Antonella Amodio. Posted in Vita e Psiche

Vita e Psiche banner

In alcuni dei vostri interventi si è menzionato questo argomento, i bisogni primari. Potrebbe sembrare una tematica piuttosto facile, primari sono quei bisogni che assicurano la sopravvivenza dell’individuo, quindi quelli fisiologici quali bere, mangiare, dormire, mantenere l’omeostasi. In verità ho già avuto modo di sottolineare, parlando del contatto corporeo, come invece alcuni studiosi abbiano dimostrato quanto esso sia fondamentale nella sopravvivenza dei piccoli umani. L’argomento diviene quindi più complesso di quanto non sembri a prima vista. Dunque, se alcuni individui, sebbene abbiano assicurati i bisogni fisiologici, finiscono comunque per lasciarsi morire, quali sono allora da ritenersi fondamentali per la sopravvivenza di un essere umano?
Una delle più note concettualizzazioni in merito alle motivazioni, è la “gerarchia dei bisogni” di Ma slow, essa fa appunto riferimento ai “bisogni”, parola che etimologicamente delinea “cose che mancano, di cui c’è necessità”.

Il ricatto sociale (seconda parte)

La disparità del due

Written by Antonella Amodio. Posted in Vita e Psiche

Vita e Psiche banner

In questo mercoledì di pieno agosto, nella seconda parte sulla ricattabilità vorrei riportarvi alcune pagine del mio ultimo romanzo inedito, ’la disparità del due’, un romanzo storico che narra le vicende degli ultimi 60, 70 anni in Europa e in Italia attraverso le testimonianze di alcuni lucani che quegli anni e quelle vicende hanno vissuto in prima persona. Le pagine  che vi riporto in qualche modo si riferiscono proprio alla situazione raccontataci dal nostro giovane lettore rispetto alla condizione di ricattabilità sociale in cui oggi molti giovani, come lui, si sentono stretti. Una situazione che da tempo è sotto ai miei occhi e che per l’amore che ho verso le nuove generazioni, mi tormenta..