Philomena,  film troppo banale e popolare?

Written by Franca Crocetto. Posted in Occhi sul mondo

philomena

chi viaggia in prima classe non è detto che sia di prima classe!”

Ho visto Philomena, il film del regista inglese Stephen Frears tratto da una storia vera, simile a tante altre che riguardano migliaia di bambini, per lo più statunitensi, adottati da famiglie benestanti (dietro compensi ingenti ai conventi) in Irlanda nella seconda metà del ‘900.
E’, in realtà, la storia di una donna, Philomena appunto, che è punita, segregata, umiliata, violentata anche al momento del parto (il bambino si presenta in posizione podolica e lei rischia addirittura la pelle, ma per punirla non le danno neanche un antidolorifico) dalle suore del convento-collegio “Figlie del sacro cuore”, dove è giunta, rifiutata anche dal padre. Ed è punita perché ha peccato, si è data ad un ragazzo che lei ha conosciuto in un momento bello … e che le è sembrato così bello, come bello è stato il suo modo di abbracciarla. E’ punita, soprattutto, perché ha provato piacere in quello che ha fatto.

Matera fra passato e presente: dalla Galilea a Città Europea

Written by Rossella Grenci. Posted in Occhi sul mondo

SAM_3167

Sabato 28 mi sono immersa in un momento magico: il IV Presepe Vivente nei Sassi di Matera dal titolo: “Matera, la Galilea di 2000 anni fa”.

Matera non ha bisogno di tante presentazioni, eppure sono convinta che chi non ci è mai stato non immagina ancora il tipo di energia che circola in questa città così particolare, con una storia che rappresenta la rinascita del Sud e, allo stesso tempo, la salvaguardia del patrimonio culturale e delle radici.

IL PANE PIU’ BUONO DEL MONDO: VOGLIO UN LUCANO

Written by Rossella Grenci. Posted in Occhi sul mondo

3058582061_530c57c880

Immagine tratta dal blog Mollica di Pane

 

Non ho paura di essere di parte, ma sono SICURA che il pane della Basilicata è fra i migliori e i più buoni non solo dei pani italiani, ma del mondo. Non a caso quello di Matera è così famoso da avere avuto  il marchio IGP (Indicazione Geografica Protetta) e che, purtroppo, solo da poco sospeso per “problemi tecnici”, come potete leggere qui. Sono comunque fiduciosa nelle nuove opportunità per riottenere tale titolo, visto che nel frattempo è nato il nuovo consorzio di tutela del pane di Matera, mentre il “vecchio” consorzio si occuperà della promozione su tutto il territorio europeo del pane di Matera e della semola di grano duro.

Torna, è ora che assaggi molliche di pane, l’ odore dei forni come te lo manderemo?

Così scriveva Rocco Scotellaro

Intanto volevo segnalare che proprio a Matera, dall’ 11 dicembre 2013 e fino al 31 gennaio 2014 si celebrerà il Grano duro, quale risorsa economica e culturale del sud Italia. Tre le mostre esposte presso la Mediateca provinciale.

Una mostra fotografica vedrà esposte diverse opere di fotografi professionisti ed amatoriali della Città dei Sassi.

Il Palazzo de la Frontera di Lisbona

Written by Franca Crocetto. Posted in Occhi sul mondo

TITOLO

“… non ricordo i nomi o le date, invece le sensazioni non le dimentico.”

Cees Nooteboom

  • 1
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 2
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9

Ho conosciuto Adélia molto tempo fa. Una donna dal portamento austero che porta un cognome, Da Fonseca, che ricorda le sue nobili origini portoghesi, rievocate da lei con orgoglio. Fu Adélia a raccontarmi la bellezza dell’arte portoghese, che si esprimeva spesso con i colori e le immagini degli azulejos, mattonelle di maiolica dipinte a mano, arte importata nella penisola iberica dagli Arabi (al-zuleique era la parola araba dalla quale ebbe origine il termine portoghese) i quali usavano le piccole pietre levigate e colorate fin dal medioevo soprattutto nella realizzazione di pavimentazioni a disegni geometrici.