Matera fra passato e presente: dalla Galilea a Città Europea

Written by Rossella Grenci. Posted in Occhi sul mondo

SAM_3167

Sabato 28 mi sono immersa in un momento magico: il IV Presepe Vivente nei Sassi di Matera dal titolo: “Matera, la Galilea di 2000 anni fa”.

Matera non ha bisogno di tante presentazioni, eppure sono convinta che chi non ci è mai stato non immagina ancora il tipo di energia che circola in questa città così particolare, con una storia che rappresenta la rinascita del Sud e, allo stesso tempo, la salvaguardia del patrimonio culturale e delle radici.

SAM_3226

E’ per questo che Matera si è candidata a diventare Capitale Europea del 2019, finalista insieme ad altri 5 città.

Perché la città di Matera può aspirare a rappresentare la cultura europea nel 2019?
Matera dagli anni ‘50 in poi è stata un importante luogo di sperimentazione, di innovazione, di attrazione di grandi cineasti e artisti, ma anche di feconda ibridazione tra personalità esterne e risorse locali.
Matera ha fatto grandi sforzi: da vergogna nazionale a prima città del Sud ad essere nominata patrimonio dell’umanità; da città misconosciuta ad una delle principali città d’arte da visitare; è una città che ha messo in atto alcuni importanti interventi di recupero, ma che non ha ancora valorizzato il suo enorme potenziale culturale.

Questo si legge nel sito ufficiale sulla candidatura di Matera a Capitale Europea 2019.

Il desiderio è quello di costruire una città aperta, che sappia dare carta bianca agli operatori europei della cultura e dell’arte, e realizzare con tre anni di progetto uno spazio disponibile a tutti, fatto di infrastrutture economiche che abbattono i costi, di infrastrutture operative che rendono più facile realizzare le proprie idee, fatto di tecnologie che rendono rapide e condivise le comunicazioni e i commenti.

PicMonkey Collage

Ma torno al Presepe e a questi vicoli che con le luci natalizie fanno vivere suggestioni, sensazioni di estraneamento dal presente, voglia di vivere come in una fiaba.

SAM_3215

E poi le luci delle chiese, di quelle rupestri, che richiamano ad una spiritualità fatta quasi di terra, concreta ma allo stesso tempo un pò magica…

Una chicca: quest’anno il Presepe si è arricchito di contenuti e novità. La novità per eccellenza è la partecipazione dell’Associazione Culturale “Gruppo Storico Romano” (Medaglia d’oro del Presidente della Repubblica – Partner Ufficiale di Roma Capitale) che con oltre 50 figuranti ha dato vita a 9 quadri viventi tra cui il CASTRUM, il SENATO, la SCUOLA DEI GLADIATORI e non solo, tanto da tracciare, insieme al Presepe Vivente, un percorso di 5 km con una presenza scenica di 300 figuranti!

http://occhiditerra.wordpress.com/

Tags: ,

Trackback dal tuo sito.

Rossella Grenci

Rossella Grenci

Sono logopedista e autrice. Ho una miriade di interessi, a volte, di manie. Mi sono formata su diverse discipline corporee e psicocorporee: ad esempio lo yoga, i linguaggi non verbali, la bioenergetica… Mi sono formata anche come danzaterapeuta con l’argentina Maria Fux.
Da qualche anno sono anche una blogger affermata: ne ho ben 3!
I temi a cui sono legata sono:
– la DISLESSIA EVOLUTIVA, in quanto sono logopedista, scrittrice e mamma di due ragazzi dislessici. Sono stata formatrice dell’Associazione Italiana Dislessia, faccio Corsi per i docenti in varie parti di Italia. Sono stata per 4 anni moderatrice del forum dislessia online.
– La POESIA, uno dei miei hobby, per cui ho pubblicato 3 libri di poesie e ho partecipato a diverse antologie.
– I libri, leggere e scrivere.
– La creatività, il mondo dell’arte.
– I Tuareg: questo fantastico popolo in “via di estinzione”.
– La crescita interiore delle donne.
– La psicologia, il benessere psicofisico e le medicine alternative.
– La passione per il Tè verde
– L’ecologia, la new age e altro ancora…
I miei blog:
Rossella Grenci
Terra Madre
Occhi di terra e di cielo

Lascia un commento