Prende il via, a Potenza, il progetto “Orto Giardino Condiviso”

Written by Rosaria Sanchirico. Posted in Madreterra

logo orto giardino condiviso

Grande successo ha riscosso la conferenza stampa di presentazione del progetto “Orto Giardino Condiviso”.

Hanno partecipato la cittadinanza e varie testate giornalistiche di cui TGR BASILICATA e TRM.

Al tavolo ha moderato il proprietario del primo terreno aderente al progetto, Giuseppe Bochicchio, che presentando se stesso e le motivazioni che lo hanno condotto a prender parte a tale progetto “… mi piace impegnarmi per rendere la natura, soprattutto quella della periferia, un bene usufruibile da tutti in comunione” e ringraziando primariamente i presenti al tavolo e in sala, ha passato la parola al Com.te delle Guardie Ecozoofile Pz, Capece Fracesco, che definendo il ruolo delle Guardie ha ringraziato gli sponsor vari (Bricofer per la concessione di attrezzature varie, Officina Lione per le strutture mobili usi deposito, Pixapix per la Comunicazione e la realizzazione del logo del progetto). Successivamente Bochiccio ha passato la parola alla coordinstrice del progetto Sanchirico Rosaria che ha spiegato come si struttura il progetto e le motivazioni, ambientali e sociliali, che lo accompagnano, alla Pres.te di Fare Ambiente Basilicata Baccari Patrizia che ha sottolineato la filosofia antropocentrica del movimento e a Maio Di Dio, dell’Associazione Pantere Verdi, che ha disquisito in merito ai ritorni ambientali, sociali e psicologici di tale iniziativa “così verde e naturale”
La parte politica ed istituzionale del Comune di Potenza (che ha patrocinato il progetto), Ass. alle Politiche Sociali Pace, Ass. all’Ambiente Lovallo e il Dir.Arch. Grano, si è detta entusiasta e orgogliosa di prender parte ad un tavolo nel quale alle istituzioni non si è chiesto un aiuto ad avviare un progetto, ma un sostegno ad un progetto già nato, grazie alla sola forza di volontà dei partner… di chi lo ha voluto a prescindere da tutto e tutti!! Un progetto dal grande valore sociale, umano ed ambientale che le istituzioni non possono sottovalutare e non promuovere.

Perchè  questo progetto

 La nostra regione, la Basilicata, e nello specifico la provincia di Potenza, vive una forte emergenza che è quella dell’abbandono della periferia e della campagna, le cui identità si vanno sempre più dissolvendo anche a causa della speculazione edilizia. Questa criticità è connessa ad un’altra problematicità che è quella di uno stile di vita connesso sempre più alla freneticità della vita urbana e sempre meno ecosostenibile e sociale.

Per questo motivo le associazioni, Fare Ambiente Basilicata con le Guardie Ecozoofile di F.A. di Potenza e Pantere Verdi Onlus hanno pensato di realizzare un impianto di Orto Giardino Condiviso, ossia di orticoltura biologica e di giardinaggio, come strumento per avere, fin da subito, un corretto rapporto con l’ambiente, recuperare la naturalezza delle periferie e il senso della campagna e ri-educare ad atteggiamenti sociali e di condivisione.

Il progetto, coordinato dalla Sociologa Sanchirico Rosaria, ufficialmente ha avuto inizio con la stipula della convenzione tra le associazioni partner su menzionate e il proprietario del terreno (sito in Piani del Mattino) Giuseppe Bochicchio, ottenendo successivamente il patrocinio del Comune di Potenza. Il terreno di circa 2000 mq sarà suddiviso in lotti in base al numero di richieste che perverranno. Parte del terreno sarà utilizzato per la messa in opera di: interstizi e vie di passaggio che separeranno un’area dall’altra;  strutture mobili ad uso deposito; pergolati e angoli di ristoro con sedute.

I destinatari del progetto potranno essere:cittadini singoli o in gruppo,  scolaresche, associazioni varie, istituzioni a vario titolo interessate per avviare attività rieducative e formative. Al momento sono già quattro gli aderenti, tre cittadini privati e noi dell’associazione Yin-Sieme

Gli obiettivi da raggiungere sono rivalorizzare aree incolte e periferiche; recuperare l’identità della periferia e della campagna ;salvaguardare la biodiversità; creare momenti di aggregazione e socializzazione (famiglie, scolari, giovani ragazzi che vivono il disagio sociale, diversamente abili, bambini, pensionati, persone in mobilità ecc);sensibilizzare a un modello di agricoltura sociale e ad una vita sostenibile; avvicinare i giovani all’agricoltura; formare ed informare su come prendersi cura della terra e dei prodotti che essa offre; sperimentare nuove colture (es. pianta di paulownia@112). Per chi fosse interessato, cittadino, associazione, scuola e/o altra istituzione telefonare al num. 340.5788021

Tags: , , ,

Trackback dal tuo sito.

Rosaria Sanchirico

Rosaria Sanchirico

Sono laureata in Sociologia con specializzazione in Ricerca Sociale ed Analisi del territorio, pertanto, dal punto di
vista professionale, il mio interesse è volto ad analizzare con strumenti teorici, metodologici e statistici, i fenomeni
sociali, i processi e le manifestazioni tipiche della vita associata contemporanea. Da qui l’idea di avviare un’attività
in proprio che mi permetta di fare: ricerca sociale e di mercato, servizi alla formazione, consulenza alle imprese e
progettazione a tutto campo. Oggi è necessario essere salf-made man!Dedico molto del mio tempo all’associazionismo, credo che quest’ultimo abbinato al volontariato rispetti un
principio importante della nostra costituzione, quello della sussidiarietà.La mia passione più grande è gioire della propria casa e della propria famiglia quotidianamente e vivere a pieno
quelle che io chiamo le mie attività di “laboratorio domestico” (cucina, ricamo, lavoro ai ferri, cura dei propri cari e
tanto altro). Per me quello casalingo è l’habitat ideale per mettere a frutto le vere doti di donna.Ovviamente, tutto questo mio vivere non avrebbe senso se non esistesse il mio Yang, la mia perfezione, la mia
dolce metà o semplicemente … Francesco.

Lascia un commento