Presentazione Frammenti di una vita sola, libro di Giorgio Righetti – Potenza

Written by Antonella Amodio. Posted in Occhi sul mondo

Intervento

Frammenti di una vita sola….geniale..365  giorni, 365 anni, 365 nomi, 365 luoghi.. una vita sola..

Una sorta di perdita di confini di un’individualità legata a spazio e tempo, punti di repere creati dagli uomini per orientarsi in un universo che pensato senza essi diviene solo un denso, abbagliante presente. Qualcuno ha detto che in queste pagine non c’è Dio, solo qua e là macchie di diverse religioni, a me ha fatto riandare al Leopardi, al suo ultimo periodo, quello della ginestra, arbusto che nasce spontaneo nella macchia mediterranea, quella della nostra terra, quella terra a volte arsa, spaccata dal sole che pure io sento così forte nel sangue.

La ginestra, quella che il Leopardi ha chiamato fiore del deserto, tra le piante una delle più resistenti alla siccità, s’insedia in aree soleggiate e aride, può crescere su suoli poveri, poco profondi, rocciosi. Tollera bene la salsedine, resiste al vento, è dotata di radici robuste che si diffondono in profondità divenendo preziosa per il consolidamento ed il rivestimento delle zone franose e sterili.

E’ proprio in questa sua produzione, in quest’ultima parte della sua esistenza che il nostro poeta pare aver superato il suo pessimismo cosmico in una religione dell’essere umano..  Immerso in un mondo dove la natura né madre né giudice  semplicemente osserva e forse neanche.. dove tutto può sempre accadere, nel bene e nel male, senza interventi, senza divieti, dove pare non ci sia speranza di numinoso sostegno per esistenze abbandonate in balia della vita, l’uomo scopre se stesso. Lui il solo artefice dell’umana condizione, nel ritrovarsi a condividere con i suoi simili lo stesso identico destino, scopre la solidarietà, il mutuo sostegno, l’appartenenza alla comunità degli uomini.

Siamo dunque la stessa unica sostanza, un flusso perenne, continuo, prenderne consapevolezza ci consente davvero di guardare al benessere comune, quello di ognuno e quindi di tutti.. Una goccia che finisce nel mare sparisce, smette di essere, ma, se solo sa guardare, diventa oceano..

Antonella Amodio

Trackback dal tuo sito.

Antonella Amodio

Antonella Amodio

Presidente

Francesca Antonella Amodio, per tutti Antonella, presidente di Yin-sieme. Docente, pedagogista, psicologa, psicoterapeuta ad indirizzo bioenergetico, biodanzante. Formatrice nazionale DSA, da brava dislessica, ideatrice e conduttrice delle ‘feste dys’ di cui sono ovviamente a tutti gli effetti il capo.
Autrice de ‘Il laribinto, il mio viaggio nella dislessia’ e del romanzo ‘Lo zoo del piano di sopra.. quando al piano di sotto l’amore fa male , adoro scrivere. Istruttrice di nuoto, molti gli sport praticati, amo tutto quello che ha a che fare con la corporeità così come con la spiritualità, pratico meditazione e sono stata più volte in India per questo, ho il secondo livello di Reiki, sono vegana, rispetto e onoro ogni religione e credo in quella dell’essere umano. Da quando un anziano monaco m’ha detto che il mio sorriso è il sorriso di Dio, ho realizzato che è vero, quello di ognuno lo è, così ho pensato che il Paradiso sarà qui, quando ogni essere al mondo sorriderà e…io voglio essere in Paradisoooo!

Lascia un commento